La finale

Si è concluso ieri sera davanti a una splendida cornice di pubblico, la seconda edizione del concorso fotografico “Orlando e le sue Terre”, organizzato dal Centro d’Arte Moderna “AGATIRIO” di Capo d’Orlando con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia Regionale di Messina e Patrocinato dalla Presidenza della Regione Sicilia e dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Regione.

Tema di questa seconda edizione è la Trinacria, la nostra Terra. Un viaggio fotografico attraverso la Storia, la Cultura e le Bellezze che la nostra Terra offre.
Hanno partecipato 47 amanti dell’arte fotografica.
Il concorso che veniva diviso in due fasi, prevedeva, nella prima fase, l’invio tramite posta elettronica di 3 opere da parte di ogni concorrente. Le stesse venivano giudicate una prima volta dalla giuria che ha selezionato le migliori 30 che sono state esposte dal primo settembre presso i locali del Centro d’Arte stesso, dove per tutta la durata dell’esposizione, il pubblico che visitava la mostra, aveva anche la possibilità di esprimere la propria opinione attraverso il voto.
Giorno 30 settembre si è svolta la premiazione.
Con l’apertura dei locali alle 18.00 si è proceduti alla presentazione della serata a cura dei due organizzatori Daniele Collovà (Presidente del Centro d’Arte Moderna AGATIRIO) ed Eleonora Gugliotta (studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Palermo).
Dopo un breve riassunto sullo svolgimento del concorso e i dovuti ringraziamenti ai collaboratori e agli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione, si è passati alla presentazione della giuria composta da due fotografi professionisti, un giornalista e due membri dell’organizzazione, nelle persone di:
Dott: Pippo Crisafulli, Assessore ai Beni Culturali della Provincia Regionale di Messina, che per un grave motivo familiare non è potuto essere presente alla serata;
Prof. Santo Eduardo De Miceli, Professore di fotografia, insegnante alla Facoltà di Architettura di Teoria e Storia della Fotografia, curatore all’estero di molte pubblicazioni e collaboratore con Le Monde (Francia) e Il Pais (Spagna);
Dott. Flavio Vicari editore di Potpourri, rivista di foto arte e cultura
Prof. Rinaldo Anastasi, Giornalista e Professore presso il Liceo Lucio Piccolo di Capo d’Orlando
Eleonora Gugliotta, organizzatrice del concorso fotografico, studentessa all’Accademia di Belle Arti di Palermo, operatrice nel campo dell’arte e della fotografia, ha collaborato e curato allistimenti di varie mostre fotografiche.
Dopo dei brevi interventi da parte della giuria sulla storia della fotografia siciliana si è passati alla premiazione, prima con il risultato della votazione del pubblico e a seguire quella della giuria.

Terza Classificata: Sandro Bertola – “Calia e Simenza” – Bagheria

Terzo Classificato: Sandro Bertola con la foto “calia e simenza”

Seconda Classificata: Maria Barbara Vairo – Βάκχαι – Siracusa

Secondo Classificato: Maria Barbara Vairo con la foto dal titolo “Βάκχαι” che ha vinto anche il premio del pubblico

Prima Classificata: Valentina Mastrodicasa – Taste of Summer – Agrigentino

Primo Classificato: Valentina Mastrodicasa con la foto “Taste of Summer”

VERBALE DELLA GIURIA

La giuria si è riunita Domenica 30 settembre 2012 ed era composta da:

Santo Eduardo Di Miceli – Fotografo, docente di teoria e storia della fotografia al C.S.F. di Palermo.

Flavio Vicari – Fotografo, editore e direttore responsabile della rivista Potpourri.

Rinaldo Anastasi – Giornalista, professore di storia e letteratura al liceo.

Eleonora Gugliotta – Laureanda all’Accademia di Belle Arti di Palermo.

Hanno partecipato alla prima selezione 141 fotografie.

La seconda selezione è stata superata da 40 fotografie e sono state esposte in galleria 30 immagini.

Considerazioni generali

Considerando che tutte le fotografie pervenute avevano il grande limite della loro mancanza di attenzione alla stampa la giuria vuole porre l’accento sul fatto che la fotografia è un’opera d’arte e viene inserita ormai nei musei di arte contemporanei in tutto il mondo.

La stessa è quotata nella borsa delle opere d’arte contemporanee per cui per noi le stampe fotografiche sono l’opera in se e rappresentano l’artista e l’autore, cioè il fotografo.

Si consiglia dunque di seguire approfonditamente la stampa delle proprie opere e di essere particolarmente attenti alla gestione della propria opera d’arte.

La disciplina di un fotografo si manifesta non soltanto nell’esecuzione dell’immagine ma anche e soprattutto nell’esposizione di tale risultato e nella costruzione di un racconto attraverso le immagini.

La fotografia è scrivere con la luce (dal greco phos e graphè) dunque chi esegue un’immagine racconta principalmente di sé di come guarda il mondo.

1° CLASSIFICATO – VALENTINA MASTRODICASA – TESTE OF SUMMER

L’autrice ha realizzato un’immagine espressiva inerente al tema del concorso, in cui è riuscita a mettere in relazione la storia della Sicilia attraverso la memoria del grano appena mietuto e raccolto e l’immagine di una bambina che sembra correre verso un futuro possibile per questa terra.

Per citare Gesualdo Bufalino sembra che la bambina stia giocando con il “tempo in posa”.

Dal punto di vista tecnico, l’autrice ha sicuramente una formazione disciplinare legata all’arte contemporanea e una particolare attenzione alla disciplina fotografica.

È premiata per avere già un suo stile chiaro e ben definito che la mette nettamente in risalto rispetto agli altri concorrenti del concorso.

 

 

2° CLASSIFICATO – MARIA BARBARA VAIRO – LE BACCANTI

L’autrice ci ricorda che il popolo siciliano, nel periodo greco romano è stato l’avamposto della cultura egemone europea.

La fortuna di possedere ben undici teatri ellenistici – romani in Sicilia, ci permette di avere tuttora le rappresentazioni classiche a Siracusa. Questa fotografia ritrae un momento della rappresentazione delle Baccanti di Euripide nel teatro di Siracusa.

Nella storia della fotografia il teatro greco-romano rappresenta, per la civiltà ebraico-cristiana la prima rappresentazione visionaria della storia dell’uomo. Il teatro è definito l’origine del vedere dell’uomo perché a teatro è rappresentata la comunità in una forma di catarsi che allieva le vicende tragiche che ogni comunità vive nella sua quotidianità.

Dal punto di vista tecnico l’immagine andava raddrizzata (effetto barilotto) e i colori vivificati.

3° CLASSIFICATO – SANDRO BERTOLA – CALIA E SIMENZA

L’autore, in questa immagine, ci rivela con una nuova lettura contemporanea, un leit motiv della fotografia etnoantropologica siciliana che si basa sulle rappresentazioni delle feste religiose e dei loro aspetti laici e religiosi legati alla festa.

L’immagine delle due persone in movimento mette in risalto la continuità della vita rispetto alla tragicità della morte che solitamente è resa possibile grazie all’immutabilità dell’immagine.

Dal punto di vista tecnico l’immagine andava raddrizzata (effetto barilotto) e i colori vivificati.

4° SEBASTIANO TRIFILETTI (SEGNALAZIONE)

Si tratta di un’immagine nota nella fotografia etnoantropologica siciliana che ha come tema le antiche tradizioni e i temi delle feste religiose. Qui il tema trattato fa riferimento alla tradizione culturale popolare e ai temi che provengono da usanze della civiltà contadina. Era usanza fare rotolare un formaggio a forma di ruota lungo le vie del paese di Novara di Sicilia per vedere la ruota che riusciva ad arrivare più lontana.

Dal punto di vista tecnico la stampa ha delle dominanti a colori (eccesso di verde) e il taglio dell’inquadratura non doveva avere quella distrazione che si trova sulla sinistra del fotogramma.

 

 

5° MARTA D’AVENIA – (SEGNALAZIONE)

L’autrice in questa fotografia ci mette in relazione con una Sicilia minimale frutto dei suoi studi di architettura. Essa indaga il paesaggio di un’isola a partire dalle sue analogie e differenze.

Una Sicilia bellissima e spesso abbandonata al suo destino.

La foto ci mostra una cupola di un edificio religioso a cui manca una parte che viene composta come contrappunto dal cielo. In alto si vedono volare degli uccelli che attraversano la cupola.

Dal punto di vista tecnico vi è la necessità per il tipo di fotografia di una maggiore attenzione alla fase di stampa legate a una rappresentazione del reale.

 

PREMIO DEL PUBBLICO

Il pubblico si è espresso con l’affluenza di 78 persone che hanno votato.

 

MARIA BARBARA VAIRO – LE BACCANTI

I premi consegnati ai vincitori e gli attestati per tutti i partecipanti

Eleonora Gugliotta e Daniele Collovà premiano “simbolicamente” (in quanto l’autrice non era presente) la foto vincitrice

 

Da sinistra: Santo Eduardo De Miceli, Daniele Collovà, Eleonora Gugliotta, Maria Barbara Vairo, Sandro Bertola, Flavio Vicari, Rinaldo Anastasi

La Finale

Si terrà Domenica 30 Settembre 2012, a partire dalle ore 18:00, la serata di premiazione del concorso fotografico.

Regolamento


Il Centro d’Arte Moderna “Agatirio” organizza con la collaborazione e il contributo dell’Assessorato ai Beni Culturali della Provincia Regionale di Messina, con il Patrocinio Culturale della Regione Siciliana e dell’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia, il concorso fotografico:

    “Trinacria – Viaggio tra Storia, Cultura e Bellezza di un’Antica Terra”

Obiettivo del concorso è valorizzare il patrimonio storico –artistico – naturale – etno culturale e sociale del territorio siciliano.

Il concorso è gratuito ed è aperto a tutti.

Le opere possono essere candidate solo da parte del loro autore, il quale candidando un’opera dichiara e garantisce di possedere tutti i diritti sull’opera, che l’opera non lede alcun diritto di terzi e non viola nessuna legge vigente, dichiara e garantisce inoltre di essere titolare di ogni diritto morale e patrimoniale d’autore. In ogni caso l’autore manleva, l’organizzazione da tutte le responsabilità, costi e oneri, di qualsiasi natura che dovessero essere sostenuti a causa del contenuto dell’opera.

Non è ammesso l’uso del fotomontaggio, pena l’esclusione dal concorso.

Il concorso si svolgerà in due fasi. Una prima fase di selezione virtuale per l’accesso alla mostra e all’interno della stessa, la giuria individuerà le fotografie dei vincitori dei tre premi.

I FASE

Ogni partecipante deve presentare 3 fotografie, a colori e/o in bianco e nero.

Le foto dovranno pervenire in formato digitale .jpg e il file non dovrà superare il peso di 4 Mb.

Esse dovranno essere inviate tramite e-mail all’indirizzo: orlandoelesueterre@hotmail.com, con l’indicazione del nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico ed indirizzo di posta elettronica nonché del titolo dell’opera entro e non oltre il 18 Agosto 2012.

Sul file non è consentita la firma digitale.

Al ricevimento dell’e-mail, si convaliderà l’avvenuta ricezione, tramite sms o e-mail da parte dell’Associazione.

Le foto, saranno sottoposte al giudizio di una giuria, i cui nomi non saranno resi pubblici fino alla sera della premiazione.

II FASE

Di tutte le opere pervenute, i giurati del concorso sceglieranno 30 fotografie finaliste che saranno esposte presso la sede della nostra Associazione, sita in Via Vittorio Veneto 57  in Capo d’Orlando, dal 31 agosto  al 30 settembre 2012 (giorno della premiazione).

I finalisti saranno contattati e gli sarà chiesto di far pervenire le foto in formato cartaceo (30x40cm) all’indirizzo:

“Concorso Fotografico “Trinacria” – C/o Galleria “Agatirio” – Via Vittorio Veneto, 57 – 98071 Capo d’Orlando (ME)”

entro e non oltre il 25 Agosto 2012 (Per quelle inviate tramite posta farà fede il timbro postale.)

Le foto pervenute oltre la data di scadenza e che non rispettano il regolamento saranno escluse dal concorso.

Il partecipante, per tutte le opere candidate, concede agli organizzatori una licenza d’uso parziale, non esclusiva. La licenza concessa comprende la possibilità di sublicenza a terzi. Il nome dell’autore verrà, in ogni caso, indicato e l’autore sarà informato delle varie pubblicazioni.

Sul retro di ogni foto dovrà comparire il nome, cognome, recapito telefonico, e-mail dell’autore, titolo e luogo di scatto dell’opera.

Qualora la fotografia ritragga dei soggetti, è necessaria anche la seguente dicitura da allegare su un foglio a parte:

Il sottoscritto/a……………………… , in qualità di soggetto ripreso nella foto, nato a …………. il……….. e residente a ……………. in via/piazza……………… n… città…………….. CAP….

autorizzo…………… (nome e cognome dell’autore) all’invio della foto per la partecipazione al Concorso in oggetto, alla sua pubblicazione in pubblico e a tutti gli usi descritti dal regolamento del concorso stesso.

Data e firma

PREMIAZIONE

La premiazione avverrà giorno 30 settembre 2012 nei luoghi espositivi della mostra. I concorrenti vincitori, saranno premiati dall’Assessore ai B.B.C.C. e A.A. della Provincia Regionale di Messina Dottore Mario D’Agostino.

- Al 1° classificato sarà data l’opportunità di realizzare una mostra fotografica personale presso la Galleria d’Arte Moderna “Salvatore Quasimodo” della Provincia Regionale di Messina.

- Il 2° classificato riceverà la collezione completa dei trimestrali, numeri (n.1, 2, 3, 4 e 5) di “Potpourri”, rivista di fotografia arte e cultura e la possibilità di vedere pubblicate le proprie fotografie nel magazine.

- Il 3° classificato riceverà una stampa fotografica di grande formato della sua fotografia vincitrice.

Vi sarà inoltre un premio speciale per la foto più votata dal pubblico il quale, munito di carta d’identità, potrà votare la propria foto preferita durante tutto il mese in cui le foto saranno esposte.

Tutti i vincitori riceveranno un trofeo e un omaggio dalla Provincia Regionale di Messina.

Alla serata di inaugurazione verrà presentato uno slide show contenente tutte le fotografie pervenute.

Ai sensi del D.P.R. n. 430 del 26.10.2001, art. 6, il presente concorso non è soggetto ad autorizzazione ministeriale.

La partecipazione al concorso comporta l’accettazione del presente regolamento.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI, E PER INVIARE LE FOTO

orlandoelesueterre@hotmail.com

http://concorsotrinacria.wordpress.com